Lucisfera Logo
COMING SOON

Il nostro nuovo album:

"Un buco nero nella testa"

COMPONENTI

GIANNI MACE'

Voice and Words

PIERO NARDI

Music - Keyboards - Sequencer

FRANCO MALVEZZO

Bass - Arrangements Collaboration

GIORGIO ANGELUCCI

Electronic Drums

BRANI

0:00:00
0:00:00
TESTI

Altre terre

Altri Soli per chi andra'
verso nuove liberta'
e mai si potra' tornare
c'e' una terra da cercare
che ci faccia respirare
per amare e poi pensare
c'e' una vita da inventare
dentro il vuoto da studiare

Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo

Calcolare la realta'
servira' a chi andra'
lascera' l'umanita'
stretta dalla gravita'

Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo
Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo

Neanche l'anima ora sa
se dal buio apparira'
una luce da seguire
per sperare e proseguire
come in mezzo a un grande mare
ogni rotta può ingannare
la certezza di riuscire
può aiutare a non morire

Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo

Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo
Chi restera' - nel Mondo
Chi partira' - dal Mondo

Frontiera

Il leone ha la gabbia aperta e fuggire potra'
e' una notte di luna piena cosa fara'

C'e' una logica trasparente che il leone non sa
un fucile che spunta, sparera'

L'alba fredda e bianca scoprira'
piena la frontiera d'empieta'

La frontiera e' un concetto forte, che il leone non sa
se s'affida alla sorte morira'

L'alba fredda e bianca scoprira'
piena la frontiera d'empieta'

Ma troverai cieli aperti se piu' su
tu proverai a volare oltre il blu', oltre il blu'

La frontiera e' un concetto, per chi sa
superare la sorte se
poi sfidare la morte - oltre la', che sara'

Ma troverai cieli aperti se piu' su
tu proverai a volare oltre il blu', oltre il blu'

Il leone e' un concetto, e ora sa
superare la sorte se
per sfidare la morte - volera', volera'

L'alba fredda e bianca scoprira'
piena la frontiera d'empieta'

L'alba fredda e bianca …
piena la frontiera …

L'alba fredda e bianca …
piena la frontiera d'empieta', d'empieta'

Linea di confine

Linea di confine
dove nasce il cielo
dove spuntano le onde
delle aurore boreali

Tutto da capire
tutto da pensare
se si vuole andare
sopra cio' che appare

Linea di confine
linea da varcare
se si vuol sentire
oltre il sensoriale

Voglio volare voglio cercare
sull'altro mare
oltre le rive, oltre le vie
senza confini

Linea di confine
taglia i sentimenti
energie da vivere
non chimica invadente

Tutto da capire
tutto da pensare
se si vuole andare
sopra cio' che appare

Voglio volare voglio cercare
sull'altro mare
oltre le rive, oltre le vie
senza confini

M'innamorero'

Dentro me
sospesa a un filo invisibile
ciondola
con andamento variabile

la mia vita che
vola su di me
anche se
impercettibile nelle sue irrealta'

Se vorro'
cambiare questo equilibrio
sciogliero'
l'ultima traccia di sobrieta'

M'innamorero'
e mi ammalero' di te
abbandonando le mie perplessita'

Cerco in te
un'illusione fantastica
che dovra'
oltrepassare ogni regolarita'

M'innamorero'
e mi ammalero' di te
abbandonando le mie perplessita'

M'innamorero'
e mi ammalero' di te
abbandonando le mie perplessita'

Non lo capisco il tempo

Non lo capisco il tempo
non so se ho fatto bene, a coltivare le parole
senza dirle mai
Son volate con gli sguardi, e non torneranno
ora so che bevo e fumo, e non mi fermo mai

Non lo capisco il tempo
che ci mette tutti in fila, per farci vivere o morire
e chi lo sa perche'
Da un immenso dispiacere, anche se non chiederai
nasce sempre un po' d'amore, per poter sognare ancora

Non lo capisco il tempo
mi fa correre e sbandare, sull'asfalto del mio cuore
che batte senza te
E' un ricordo la tua pelle, e' un dolore che non c'e'
la vita fa tutto da sola, pure se non penso

Io vivo questo tempo
che mi fa correre e cercare, che mi fa correre e sperare
ed io lo so perche'

Da uno sguardo all'improvviso, potra' nascere l'amore
butto via le mie fatiche, per poter sognare ancora

Pensieri distratti

Che cielo che c'e' su questa citta'
chissa' se piu' tardi nevica
Pensieri distratti mi tengono su
sospeso in forma critica

Perdura su me l'aroma di te
ma io rimango stoico
baratto con me la voglia di te
domani non e' domenica

Che cielo che c'e' su questa citta'
chissa' se piu' tardi nevica
Accendo la radio che ha su di me
un'ingerenza asettica
ma io saro' piu' tonico

Non ti cerchero', non ti assaliro'
mangio l'uva e penso all'etica
Non ti sbranero', non m'annientero'
ho il singhiozzo che mi perseguita

La fragilita' colore non ha
mi circola qua nell'anima
ma che anima scema non vuole capire
che sono tante le disarmonie
ma io saro' piu' tonico

Non ti cerchero', non ti assaliro'
mangio l'uva e penso all'etica
Non ti sbranero', non m'annientero'
ho il singhiozzo che mi perseguita

Tamarindo

Io vorrei, semmai, trovare il succo degli eroi
che mi dara' la forza dell'immensita'
che nasce sempre la', dove il pensiero e' verita'
chissa' se potrei, cambiare un po' la mia realta'.

Io vorrei, semmai, trovare il succo dell'eta'
che mi dara', la forza dell'eternita'
che nasce sempre la', dai semi d'immortalita'
chissa' se potrei, cambiare un po' la mia realta'.

Un tamarindo rosso qui con te, la sabbia il mare e penso se con me,
ci fosse una sirena e con lei, varcare l'orizzonte
libero dai se.

Un tamarindo rosso qui con te, penso di bere il succo degli eroi,
che scioglie il cuore e le perplessita', varcare l'orizzonte
libero dai se.

Io vorrei, semmai, provare il succo sul sofa'
che mi dara', la calma e la stabilita'
che nasce sempre la', tra calde piume e il taffetta'
chissa' se potrei, cambiare un po' la mia realta'.

Un tamarindo rosso qui con te, la sabbia il mare e penso se con me,
ci fosse una sirena e con lei, varcare l'orizzonte
libero dai se.

Un tamarindo rosso qui con te, penso di bere il succo sul sofa',
che mi concede la stabilita', varcare l'orizzonte
libero dai se.

Un tamarindo rosso qui con te, penso di bere il succo degli dei,
che scioglie il tempo e libera l'eta', varcare l'orizzonte
libero dai se.

Un buco nero nella testa

Ti meravigli se non sento
le tue parole non comprendo
vivo di sogni, stampati a pelle
arrampicati, sopra le stelle

Navigo sempre in mare aperto
sfidando il vento e le incertezze

Un buco nero, nella mia testa
un buco nero, dell'universo

Mete lontane, sempre diverse
non vedo terre, ma non mi arrendo

Un buco nero, nella mia testa
un buco nero, dell'universo

Un buco nero, nella mia testa
che mi avvicina, all'universo

Ti meravigli se non sento
le tue ambizioni non comprendo
gioco d'azzardo, con la mia vita
una partita, sempre infinita

Un buco nero, nella mia testa
dove io butto, cio' che detesto

SOCIAL
CONTATTI